VIAGGI: alla scoperta delle birre del Belgio

Mi sono ritagliata quattro giorni per un viaggio studio alla scoperta delle birre del Belgio e devo ammettere che mi sono proprio divertita: Bruges e Bruxelles sono due città così belle e diverse come stile di vita e con una brevissima distanza tra loro.
In tutto quello che faccio cerco sempre di trovare del buono e di arricchirmi e questa volta più di altre è stato così.

ALLA SCOPERTA DELLE BIRRE DEL BELGIO: DOVE ANDARE E COME ORGANIZZARSI

Siamo partiti in 28, un gruppo misto di colleghi con varie attività: produttori di birra, di vino, agriturismi e aziende agricole classiche, a dimostrazione del fatto che è la curiosità – non solo la professione – che smuove le menti e ti permette di crescere.
Questo viaggio proponeva quattro visite guidate a birrifici storici e non del Belgio e voi potreste pensare che con il mio lavoro non ci azzecca nulla, e in parte è vero, ma tutto insegna.
Io ammetto la mia ignoranza per quanto riguarda la birra anche perché ne bevo pochissima per cui il mio interesse quando son partita era di capire come viene fatta, i tempi di produzione tanto diversi da quelli del vino, gli ingredienti e tanto altro.
E qui devo dire che la mia curiosità è stata soddisfatta: ho trovato persone molto preparate che ci hanno spiegato dettagliatamente il processo di produzione della birra, la differenza della tostatura dell’oro, la differenza dei vari luppoli e dei vari lieviti.

In generale, per viaggi come questo, vi consiglio di affidarvi sempre ad una guida e a farvi seguire da chi ha profonda conoscenza del luogo: vi aiuteranno non solo a degustare ma anche ad entrare nell’atmosfera del luogo, e non è cosa da poco.

In quattro giorni di viaggio abbiamo visitato questi birrifici:

Brouwerij De halve maan: un birrificio-museo situato a Bruges.
Brouwerij de Plukker : un birrificio che si trova nella città di Poperinge
Il birrificio Danny a Ordegen
La Brasserie Cantillon: birrificio/museo del 1900 situato a Bruxelles

BRASSERIE CANTILLON: IL BIRRIFICIO MUSEO DA NON PERDERE

La visita in un birrificio storico di Bruxelles, il Brasserie Cantillon, è stata davvero emozionante: una guida ci ha preparato, parlando per quasi due ore, alla degustazione della loro birra completamente diversa dalle birre artigianali che fino a quel momento avevamo assaggiato. Birra completamente senza anidride carbonica salata e amara molto molto particolare e complessa.
Sono state per me due ore di lezione di vita, filosofia, chimica, educazione alimentare, storia e anche, lasciatemelo dire, lezione politica.

COSA HO IMPARATO

Ecco queste sono le cose assieme ad altre che arricchiscono e credo che alcune cose da me condivise le farò mie per le mie prossime degustazioni.
Poi arriva anche il rapporto umano che costruisci con colleghi che di solito senti solo per mail per determinati eventi e scopri che frequentandosi per quattro giorni si hanno tantissime cose in comune e questo secondo me è crescita e, perché no in futuro, anche collaborazione.

Questa è una pagina del mio diario di viaggio: Siate sempre curiosi, fate attenzione a tutto ciò che viene detto in modo da poter leggere anche in mezzo alle righe e vivete tutto a pieno e col cuore e davvero tornerete a casa più ricchi.

You may also like

Leave a comment

quattordici + undici =