Mentre lavoravo nel mio chiosco di piadina, sentivo che non stavo vivendo la vita che desideravo. I vini dell’azienda agricola Alessandra Ravagli stavano nascendo nella mia testa, ma erano fermi.

L’azienda era già attiva, era quella di mio padre: ogni mattina mi svegliavo con la vigna davanti agli occhi e il profumo e la fatica della vendemmia erano già dentro di me.

Ho scelto di fare questo lavoro, di prendere l’azienda di famiglia e trasformarla. Ho studiato, ho faticato, mi sono impegnata. Non ho mai smesso.

LA VINIFICAZIONE DEI VINI DELL’AZIENDA AGRICOLA ALESSANDRA RAVAGLI

Quando nel 2010 ho preso in mano le redini dell’azienda mi sono affidata molto ai consigli di mio padre e ai suoi insegnamenti.

Poi, col passare del tempo, sono cambiate tantissime cose ma il modo di lavorare la materia prima è rimasto lo stesso.

La nostra vinificazione viene fatta nella maniera tradizionale senza temperatura controllata per i vini bianchi e con la malolattica spontanea per i vini rossi.

L’uva viene pigiata con una pigiadiraspatrice con un piede di lieviti selezionati, i mosti fermentano con le vinacce: per i bianchi la sosta sulle bucce è di 3 giorni, per i rossi, invece, 5 .

I mosti Rossi subiscono 3 rimontaggi al giorno e questa operazione serve per estrarre colore, aroma e tannino.

A svinatura avvenuta, finiranno la fermentazione: i bianchi saranno travasati e verranno fatte le chiarifiche, per i rossi si aspetterà la malolattica.

GLI STRUMENTI DEL MESTIERE

Tutto questo è fatto solo con l’aiuto di una pompa.

Le uniche macchine che abbiamo in cantina sono, oltre alla pompa, 2 filtri a cartoni alimentari.

I nostri attrezzi sono fatti di bidoni, mastelle, colapasta e, indispensabili, le nostre braccia, le nostre mani e il nostro sentire che nel tempo si è affinato moltissimo.

Cerchiamo il più possibile di usare pratiche enologiche semplici e non invasive, limitando al minimo l’uso di prodotti che possano alterare la vera personalità e l’espressività dei vini e il loro legame col territorio.

Proprio per questo ho fatto la scelta di imbottigliare i vini rossi al naturale chiarificati solo con diversi travasi e non filtrati.

I bianchi subiscono una piccola filtrazione prima di essere messi in bottiglia, ma proprio per il motivo della vinificazione con le vinacce, troverete sempre in fondo alla bottiglia un leggero sedimento e nel bicchiere un colore molto carico.

Questo colore da un pochino di ossidazione e toglie freschezza e acidità ai nostri bianchi ma poi nel bicchiere troverete dei profumi e sapori più evoluti e complessi.

Credo che sia questa la nostra forza: fare un prodotto diverso che evolve di continuo e si lascia raccontare.

LE ETICHETTE DEI VINI

Vi presento i vini dell’Azienda Agricola Alessandra Ravagli: ognuno ha la sua storia da raccontare, un’etichetta particolare, un messaggio.

Per acquistare i miei vini, visita il mio shop.

Nello shop troverai anche la lista dei vini sfusi (nei formati da 3 e 5 litri) e dei bag in box (5 litri).

Infine, potrai scaricare anche la lista dei vasetti trasformati dolci e salati dei prodotti del mio orto. Sono una piccola coccola da accompagnare ai tuoi aperitivi.

Cliccando sulle immagini, potrete scoprire le caratteristiche di ciascun vino, gli abbinamenti, la vinificazione e la storia che si cela dietro ogni etichetta.