La storia del vitigno Longanesi

Il vitigno Longanesi è stato scoperto a Bagnacavallo (Ravenna) attorno agli anni 20 da Antonio Longanesi, da cui prese appunto il nome. Venne trovata una vite arrampicata ad una quercia che veniva utilizzata come richiamo per gli uccelli vista la rusticità della pianta e la notevole resistenza alle malattie fungine.

Le nostre uve del vitigno Longanesi vengono raccolte nella prima decade di ottobre, dopo la diraspatura, la fermentazione avviene a contatto con le vinacce per 5/6 giorni dopo di che il mosto viene pulito dalla feccia pesante e successivamente ripulito da diversi travasi. 

Il nostro RAVENNA UVA LONGANESI viene affinato in acciaio e in genere viene venduto tutto entro l’anno di vendemmia. Non è Burson perchè non seguo il disciplinare. Si presenta con un colore rosso rubino intenso e ha sentori olfattivi che richiamano la frutta rossa: è un vino di buon corpo da abbinare a paste asciutte al ragù e carni rosse.

Vitigno Longanesi azienda ravagli ragone

Vieni ad assaggiarlo ai mercati contadini oppure in azienda (qui): oltre al vino, ti propongo anche la gelatina di vino Longanesi! Lasciami un commento a questo post e fammi sapere come è andata!